Per una solidarietà concreta, finanziamo il Natale dei lavoratori del sindacato di Kryvyi Rih

I nostri compagni del sindacato di Kryvyi Rih andranno a distribuire regali per i figli dei lavoratori delle miniere, delle acciaierie, delle aziende e dei quartieri della città. Aiutiamoli!

La guerra che il regime di Putin sta conducendo in Ucraina sta avendo conseguenze drammatiche; ancor più con l'inizio dell'inverno, dato che i missili russi stanno causando numerose interruzioni di corrente. La popolazione ucraina resiste, i sindacalisti sono particolarmente attivi: molti di loro si sono impegnati nella difesa del territorio, ma continuano anche la lotta contro le misure antisociali del governo ucraino e contro i padroni che approfittano della guerra per attaccare i diritti dei lavoratori.

Le organizzazioni aderenti alla Rete Sindicale Internazionale di Solidarietà e di Lotta hanno già organizzato convogli sindacali in Ucraina, hanno portato materiali per soddisfare le richieste dei nostri compagni sindacali in loco e hanno incontrato e discusso con coloro che stanno soffrendo per la guerra dalla fine di febbraio. Siamo regolarmente in contatto con gli attivisti che lavorano per l'emancipazione sociale in queste difficili circostanze. Il 17 dicembre, abbiamo avuto modo di parlare con i leader sindacali di Kryvyi Rih, nella regione di Dnipropetrovsk, membri della Confederazione dei sindacati liberi dell'Ucraina (KVPU).

Il giorno prima, i missili erano caduti sul quartiere popolare della città, uccidendo persone, tra cui bambini. Gli scioperi sono stati quotidiani per diversi giorni. La paura dell'arrivo dell'inverno è grande, perché molte case non hanno il riscaldamento. Gli scioperi minacciano anche le scuole e gli asili. I missili stanno colpendo anche luoghi di lavoro, aziende e cantieri. Questo significa vittime. I capi tengono conto della situazione, certo, ma sono pur sempre capi e la loro priorità è la produzione e la produttività; il sindacato deve intervenire costantemente per garantire il rispetto dei diritti, e questo è più difficile dopo le ultime leggi antisociali; ci sono, ad esempio, per i minatori, le interruzioni dell'elettricità, il che significa rimanere sottoterra a volte per 24 ore in più del previsto.

Il sindacato organizzerà un "Natale dei lavoratori". L'obiettivo è mantenere e rafforzare la coesione popolare, già molto forte di fronte all'aggressione militare russa. Con questo Natale dei lavoratori, il sindacato dimostra ancora una volta che i lavoratori si organizzano direttamente, senza affidarsi alle istituzioni o ad altri gruppi i cui interessi non sono i nostri. Nel contesto ucraino, anche i sindacalisti di Kryvyi Rih vogliono riappropriarsi di questo periodo di "Natale" come momento di convivialità laica, progressista ed emancipatrice. Proprio come l'8 marzo, la giornata internazionale di lotta delle donne che molti vogliono ancora caricaturare come una "giornata della donna" dai contorni reazionari.

La Rete Sindicale Internazionale di Solidarietà e di Lotta vi invita a partecipare alla campagna di donazioni che abbiamo appena lanciato. Grazie a queste donazioni e al sostegno dei sindacati membri della Rete Sindicale Internazionale di Solidarietà e di lotta sindacale, finanzieremo un nuovo convoglio sindacale in Ucraina. Ma proponiamo di accantonare ora una parte del denaro per il Natale dei lavoratori a Kryvyi Rih. Naturalmente informeremo sull'uso di queste donazioni.